CASANepal Sostenibile

Dopo molti anni e alla luce degli indubbi risultati ottenuti, il nostro sforzo è quello di rendere CASANepal, la struttura di accoglienza per donne vittime di violenza e discriminazione che da oltre 10 anni gestiamo a Kathamndu, un progetto sostenibile.

Per farlo abbiamo avviato un processo volto a generare profitti che contribuiscono alle spese di gestione della struttura mediante la vendita di articoli prodotti sia da piccole realtà imprenditoriali nepalesi che decidono di adottare un codice disciplinare di responsabilità sociale; sia all’interno di CASANepal stessa. In questo senso assumono un particolare rilievo i corsi di formazione professionale attivati all’interno della struttura di accoglienza, che permettono alle donne di acquisire nuove abilità da utilizzare nella produzione di manufatti e artigianato i cui proventi vengono destinati ai costi vivi delle attività e ai servizi della casa rifugio.

Apeiron, consapevole del diffuso sfruttamento e dalla totale carenza di garanzie che “regolano” il mercato del lavoro in Nepal, soprattutto per le donne, si è impegnata a creare un network di imprese locali interessate ad adottare degli standard etici condivisi di produzione e lavorazione: rispetto dei diritti dei lavoratori, divieto di sfruttamento del lavoro minorile, giusta retribuzione senza discriminazione di genere.

I prodotti a marchio “Apeiron” sono confezionati sotto il severo controllo dello staff dell’associazione stessa presente in loco.
Alcuni di questi articoli vengono prodotti direttamente dalle beneficiarie di CASANepal durante la permanenza nella struttura protetta.
Per facilitare questo processo nel 2017 è stata creata e registrata un’impresa sociale (in Nepal la figura legale è quella della non-profit company) che permette legalmente di generare profitti a copertura parziale dei costi di CASANepal, garantendone l’autosostenibilità. In un’ottica di sviluppo a favore di CASANepal e dell’autonomia individuale delle donne abbiamo preferito attività per le quali non venga richiesto un grande investimento in termini economici, così da poter essere facilmente replicabili dalle beneficiarie una volta uscite dalla struttura. Abbiamo inserito anche attività molto semplici, adatte anche a donne con seri problemi psicologi o fisici che difficilmente sono in grado di seguire corsi di formazione professionali avanzati.

  • Progetto

    CASANepal Sostenibile

  • Periodo

    Dal 2017

  • Donatore

    Donatori privati, aziende, enti privati, tra cui Otto per mille della Chiesa Valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) e Apeiron Trento Onlus (tramite la Provincia Autonoma di Trento)

  • Budget

    Dipende dal volume annuale degli ordini

  • Obiettivo

    Garantire sostenibilità a CASANepal e offrire opportunità di empowerment sostenibile per le donne attraverso la promozione di un reddito.

donation